Rifugio Barma

Rifugio Barma

  • Servizio navetta

    Ecco la novità per il 2021! A partire dal 10/07 sarà attivo il servizio navetta da Coumarial fino al Lago Vargno, dal quale in 1h30′ di cammino si raggiunge il rifugio seguendo il sentiero 2.

    E’ raccomandabile la prenotazione, visti i soli 6 posti disponibili, telefonando a
    “Vallomy Transfer” al numero 346 4009422.

    Il servizio è a pagamento, € 5,00 a corsa, ed è gratuito per i minori di 3 anni.

    Per maggiori informazioni non esitate a contattarci.

     

  • Tai Chi Chuan al Rifugio Barma

    Anche quest’anno proponiamo uno stage di Tai Chi Chuan, abbinato a una randonnée alpina, dove imparare i principi base di quest’antica arte cinese. È la proposta del Rifugio Barma con l’istruttore Alessandro Alliod per il 26 e 27 giugno.

    Il Tai Chi è un’antica arte marziale cinese basata sul concetto taoista di Ying Yang, l’eterna alleanza degli opposti. Riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità, consiste principalmente nell’esecuzione di una serie di movimenti lenti e circolari che ricordano una danza silenziosa ma che in realtà mimano la lotta con un avversario immaginario.

    Per informazioni:
    Alessandro Alliod 329 9145934

  • Servizio di trasporto TREKBUS

    Vi piacerebbe fare qualche trekking tra Valle di Gressoney, Val d’Ayas e Valle del Cervino?

    TREK BUS è perfetto per voi, si tratta di un servizio di trasporto a chiamata che è garantito con un minimo di 3 persone.

    E’ disponibile a partire dal 18 giugno sino al 12 settembre.

    Per maggiori informazioni e prenotazioni contattare il numero +39 0166 940 986 nei seguenti orari: 8.30-12.30 / 14.30-16.30

     

  • Rifugio Barma e “Meridiani”

    L’inverno che sta per terminare, per adesso, è stato avido di neve e precipitazioni.

    A differenza dello scorso anno dove la Conca della Barma era marcata da innumerevoli tracce di sci alpinisti e appassionati di ciaspole, quest’anno solo qualche timida apparizione di appassionati di montagna.

    …come si suol dire: “al tempo non si comanda”…

    Veniamo a noi: la lunga pausa invernale ci ha permesso di tirare le conclusioni sul primo anno della nostra “avventura”, sugli aspetti positivi e su quelli da migliorare in vista della prossima stagione.

    Una cosa è certa: non vediamo l’ora di ripartire!!!

    “Un rifugio alpino è un edificio collocato in località montane, di solito lontano dai centri abitati, destinato a ospitare gli alpinisti e gli escursionisti che frequentano la montagna”.

    La rivista “Meridiani Montagne” ha dedicato il numero 97 di marzo 2019 a I nuovi rifugi delle Alpi.

    Il Rifugio Barma ha avuto l’onore di far parte dei rifugi e bivacchi selezionati dalla rivista.

    Ci fa piacere dedicarvi la lettura di questo bell’articolo, su una rivista così prestigiosa, quale ringraziamento per la fiducia che ci avete accordato e per i preziosi incoraggiamenti che ci avete fatto in questa prima stagione di attività.

    In attesa di rivedervi presto in rifugio stagione estiva per il momento vi salutiamo.

    L’apertura del Rifugio è prevista per il 1° giugno, non mancheremo di rammentarvelo sul nostro blog e sui nostri social networks.

    Alla prossima e buona lettura.

  • Grazie di cuore!

    Eccoci qui, due mesi dalla prima chiusura stagionale del Rifugio Barma!

    Quattro mesi importanti, caratterizzati da molti pensieri e dubbi iniziali che presto hanno lasciato il posto a un’intensa quanto inattesa attività che di settimana in settimana stupiva tutti noi. Tanto lavoro ma soprattutto una miriade di incontri preziosi. Grazie alla Barma abbiamo avuto l’opportunità di conoscere persone e famiglie con le quali abbiamo goduto tramonti e albe incredibili, avvistato animali, chiacchierato, bevuto e mangiato e ogni incontro ci ha in qualche modo arricchito.

    Questo è stato sicuramente il bene più prezioso che ci portiamo a casa da questa nostra avventura e per questo vogliamo ringraziarvi tutti:
    Coloro che sono passati a curiosare il rifugio “finalmente aperto”, chi è venuto più e più volte che pareva ormai parte della famiglia, i gruppi che hanno animato il rifugio condividendo le loro passioni (dalla fotografia allo Yoga, dal Tai Chi Chuan all’alpinismo, al volontariato…), le famiglie con tanti bambini anche piccolissimi, chi ha scelto la Barma per festeggiare compleanni, anniversari di matrimonio o semplicemente momenti speciali, chi ha sostato o pernottato percorrendo l’alta Via n. 1, i “Sentieri del Lys”, allenandosi per il Tor des Géants. Un grazie anche a tutte le persone che ci hanno regalato suggerimenti e osservazioni e a chi ha parlato di noi con affetto ed entusiasmo.

    I prossimi mesi saranno preziosi per noi per pensare a come accogliervi nel 2019 apportando migliorie e novità.
    Non mancheremo di mandarvi aggiornamenti durante questi mesi: qualche foto nelle stagioni a seguire perché la magia del posto non ci terrà lontani a lungo. Fate lo stesso anche voi, ci farà piacere.

    Buon inverno e un grazie di cuore!

    Foto per gentile concessione di Andrea Arcidiacono

  • Viaggio al centro del terzo polo

    Una serata in compagnia della guida alpina Marco Camandona che ci racconterà la sua ultima impresa, la spedizione con François Cazzanelli sull’Everest e Lhotse.

    La serata nasce dall’invito agli amici Marco e Barbara a conoscere il luogo magico dei laghi della Barma e condividere con noi esperienze di alpinismo e di vita. Ma soprattutto sarà un’occasione per conoscere ed essere solidali al progetto della onlus Sanonani a favore dei bambini nepalesi. Parte dell’incasso della serata verrà devoluto all’associazione.

    Per prenotazioni chiamare il rifugio
    +3901251906240 / +393311087009
    rifugiobarma@gmail.com

  • Tai Chi Chuan al Rifugio Barma

    Uno stage di Tai Chi Chuan, abbinato a una randonnée alpina, dove imparare i principi base di quest’antica arte cinese. È la proposta del Rifugio Barma con l’istruttore Alessandro Alliod per il 21 e 22 luglio.

    Il Tai Chi è un’antica arte marziale cinese basata sul concetto taoista di Ying Yang, l’eterna alleanza degli opposti. Riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità, consiste principalmente nell’esecuzione di una serie di movimenti lenti e circolari che ricordano una danza silenziosa ma che in realtà mimano la lotta con un avversario immaginario.

    Per informazioni:
    Rifugio Barma 3311087009
    Alessandro Alliod 329 9145934

  • Dicono di noi…

    Che emozione vedere dal vivo immagini evocate e storie raccontate! Luogo fuori dal mondo con il dono di un’accoglienza speciale – grazie a Monica, Alberto, Daniela e Luca. Con grande affetto, Irene, 26 giugno

    Essen vorzüglich und die Gastfreundschaft außergewöhnlich, vielen Dank! Hans, 26 giugno

    Come terza tappa direi ottima! Paesaggio fantastico, e il rifugio è veramente speciale. Buon inizio! Renata, 25 giugno

    Completamente rapiti dalla magia di questo fantastico posto e dalla cordialità e giovialità dello staff. A prestissimo J!!! Alice e Janez, 24 giugno

    Anita e Matteo sposati da 5 giorni! Momenti indimenticabili in compagnia del nostro amico Alberto a cui va tutta la nostra riconoscenza! Complimenti!!! Matteo e Anita, 20 giugno

    Tutto molto eccezionale! Davide e Cecilia, 20 giugno

    Naturalmente accoglienza ottima da parte di Alberto… Tutto perfetto, ma non avevamo dubbi! Grazie, Rebe e Simo, 20 giugno

    Giornata stupenda in un ambiente da favola! Bisogna assolutamente ritornare presto. Complimenti ai gestori. Iva, Mario, Ernestina, Silvia, Daniela, Gigi e Rinuccia, 19 giugno

    Rifugio paradisiaco, grazie dell’ospitalità e della vostra cortesia. Cucina fantastica. Elena e Maurizio, 19 giugno

    Siamo sul lungo tragitto dell’Alta Via N. 1 alla nostra seconda tappa, con tante preoccupazioni per la molta neve sul tragitto. Finora paesaggi d’alta quota molto belli e grande ospitalità. Il Barma, rifugio posto in una conca, contornato da laghi celestiali. Paolo, 18 giugno

    What an amazing place and what an honour to be one of the first guests. I wish you all the best and thanks for the hospitality. Erwin e Sam, 17 giugno

    Finalmente aperto, per la nostra felicità! Guglielmo, 17 giugno

    Saliti da Coumarial, sentiero stupendo, giornata bellissima, gestori TOP!!! Gian e consorte, 16 giugno

    Bellissimo rifugio, gestori simpatici e gentilissimi. Gaia, 16 giugno

    Una piacevolissima scoperta. Vi auguro una magnifica riuscita! Dario, 16 giugno

    Valeva la pena, finalmente aperto! Celestina e Cristiano, 15 giugno

    Posto incantevole, rifugio stile hotel: bellissimo. Tutti molto gentili! Ezio e Morena, 15 giugno

    Rifugio fantastico, gestori stupendi. Enrica, 14 giugno

    Posto meraviglioso, felici di esserci. Roberto e Annalisa, 10 giugno

    La birra più buona di sempre! Andrea e Christian, 10 giugno

    Finalmente aperto il rifugio… che bello! In bocca al lupo per questa avventura!!! Elisabetta, 10 giugno

    Bella giornata e bel rifugio! Valter, 8 giugno

    Dal Camino al Colle della Barma, salita alla cima del Rosso e discesa con gli sci – curve stupende. Come primi avventori siamo stati accolti dai nuovi gestori ai quali auguriamo un caloroso in bocca al lupo per la nuova esperienza. Antonio, Luca e Claudio, 2 giugno

    Partito dal Rifugio Savona, arrivo qua dove ho potuto ammirare gli amici di cui sopra scendere dal Monte Rosso… (rosicando…) Accoglienza fantastica da parte dei gestori. Lorenzo, 2 giugno

    Rifugio Barma

  • È questa la strada giusta?

    Sabato 6 giugno, un altro giorno volge al termine al Rifugio Barma.
    Giornata tranquilla, fatta di incontri, di persone che hanno condiviso con noi alcune ore conversando, visitando il rifugio, bevendo, pranzando e riscaldandosi.
    Una ragazza in particolare ci ha detto: “Questo è un posto davvero speciale perché entrando nel rifugio ci si sente a casa”. È stato un vero regalo per noi, perché una delle nostre preoccupazioni in vista dell’apertura di quest’immensa struttura di pietra chiusa da anni, è stata (ed è tuttora) quella di darle calore e di renderla viva.
    Ci piacerebbe che le persone che arrivano da noi potessero fare tesoro delle immagini uniche di uno scenario naturale così maestoso, dei sapori e dei profumi del nostro rifugio, delle sensazioni rassicuranti di essere a casa e di sentirsi accolti.
    È questa la strada giusta!
    Un grazie, anche oggi, per questa splendida giornata, in compagnia dei nostri figli e dei loro amici che li hanno raggiunti in rifugio, riempiendolo di freschezza e allegria. Essere qui insieme è sicuramente ciò che maggiormente rende tangibile questo senso di familiarità e di calore.

    Rifugio Barma